Francesca Colantoni: “X-Ray Style” (petroglifo) 2016

 

Francesca Colantoni: "Senza Titolo" (petroglifo), Roma 2016.

Francesca Colantoni: “Senza Titolo” (petroglifo), Roma 2016.

Francesca Colantoni: "Senza Titolo" (petroglifo), Roma 2016.

Francesca Colantoni: “Senza Titolo” (petroglifo), Roma 2016.

Francesca Colantoni: "Senza Titolo" (petroglifo), Roma 2016.

Francesca Colantoni: “Senza Titolo” (petroglifo), Roma 2016.

Francesca Colantoni: "Senza Titolo" (petroglifo), Roma 2016.

Francesca Colantoni: “Senza Titolo” (petroglifo), Roma 2016.

Francesca Colantoni: "Senza Titolo" (petroglifo), Roma 2016.

Francesca Colantoni: “Senza Titolo” (petroglifo), Roma 2016.

 

Materiali: tecnica mista.
Supporto: tela 80 x 30 cm.
Roma 2016.                                                                                                                                     Questo è un petroglifo proveniente dallo Stato di Washington, a 10 miglia da The Dalles (vicino al fiume Columbia), è stata in parte danneggiata dai vandali. I petroglifi sono scolpiti, beccati, scheggiati sulla pietra. La superficie esterna della pietra viene rimossa per esporre il suo colore più chiaro interno. Alcune pietre, come il basalto, sono più facili da lavorare. Un tema comune nello sciamanesimo è la morte, lo smembramento e la rinascita che lo sciamano sperimenta negli stati iniziali di trance che avvengono quando è chiamato dai poteri soprannaturali. L’esperienza qualche volta è orrenda. Lo sciamano in questa visione può vedere se stesso ridotto a scheletro che è poi riassemblato e trasformato all’interno di un nuovo corpo. In questo modo lo sciamano rinato in quest’ultimo diviene un intermediario fra la sua gente e lo spirito del mondo. Il motivo scheletrico è comune nell’arte sciamanica e le anime sciamaniche sono spesso rappresentate con i loro scheletri esposti. Contrariamente al credo comune questi non sono immagini di morte ma simboli della rinascita sciamanica (Hedges, 1983).

 

Materials: mixed media
Support: canvas 80 x 30 cm.
Rome 2016.                                                                                                                                       This is a petroglyph from the State of Washington, 10 miles from The Dalles (near the Columbia River), it was partly damaged by vandals. The petroglyphs are carved, pecked, chipped stone. The outer surface of the stone is removed to expose her lighter color inside. Some stones, such as basalt, are easier to work. A common theme in shamanism is death, dismemberment and rebirth that the shaman experiences in the early trance states that occur when it is called supernatural powers. The experience is sometimes horrible. The shaman in this vision can see himself reduced to a skeleton that is then reassembled and transformed into a new body. In this way the shaman reborn in the latter becomes an intermediary between his people and the spirit of the world. The skeletal pattern is common in the art and shamanic souls are often represented with their exposed skeletons. Contrary to common belief these are not images of death but symbols of shamanic rebirth (Hedges, 1983).

Negozio on line: Etsy.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...